Terra promessa

Dal diario dei nostri pellegrini, seconda puntata.

03.01.19

Il secondo giorno del nostro pellegrinaggio ci vede impegnati nel passaggio in Giordania. Tanti i controlli, tanta la pazienza, ma alla fine riusciamo a salire al monte Nebo.

Da lì guardiamo la Terra Promessa, come fece Mosé con il popolo eletto uscito dall’Egitto.

Il tempo non è dei migliori, la vista offuscata, ma abbiamo la possibilità di dire la Santa Messa proprio nella Basilica, insieme ad altre parrocchie della Diocesi di Milano, anch’esse impegnate in diversi pellegrinaggi.

Lì, nella grande Basilica, i mosaici ci parlano: recuperati grazie ai diversi scavi si trovano sul pavimento, alle pareti; splendidi, di diversi colori, con animali, piante e disegni geometrici.

Andiamo poi a Madaba, dove visitiamo la Chiesa ortodossa con il mosaico che rappresenta la Terra Santa. Bello non solo nei colori, ma soprattutto curato nei particolari.
E in serata arriviamo a Petra dove domani ci attende una visita all’interno del sito archeologico.

Inizia a sentirsi lo spirito del pellegrinaggio, della compagnia, dello stare insieme.

Potrebbero interessarti anche...