Sia fatta la tua volonta’

Tante immagini e pensieri ci stanno regalando in questi giorni i pellegrini in Terrasanta; li trovate nella pagina dedicata (una testimonianza preziosa!).

Una foto mi arriva e mi colpisce: e’ la preghiera del Padre Nostro.

Forsa la prima delle preghiere che si insegnano ai bambini.

Un verso mi tormenta, da sempre: “sia fatta la sua volontà” . Facile a dirsi.

Senza pensare ai tragici fatti di cronaca che hanno segnato la fine dell’anno (e pure questi primi giorni di gennaio), anche la nostra comunità è segnata  da drammi grandi e piccoli che ci interrogano.

Come si da a dire “così vuole il Signore. Sia benedetto il nome del Signore”?

Serve tanta fede. Un cammino. Delle prove. Forse non basta una vita.

In questo nuovo anno è l’augurio che faccio a ciascuno: poter arrivare a dire, senza paura, “sia fatta la tua volontà”. Altrimenti, “se non e’ vero questo, non potremo più pronunciare il Padre Nostro”.

Saremmo degli ipocriti.