Punto di vista dalla S.Messa in Piazza Libertà

Domenica 8 ottobre si prospettava un bell’appuntamento per la Comunità Pastorale “Crocifisso Risorto”: la Messa in piazza Libertà.

Confermo: è stata un’esperienza di “Chiesa bella”, fidatevi del mio punto di vista!
Dalla posizione del “coretto Regina Pacis”, in formazione ampliata, si vedeva tanta bellezza: una piazza piena, con tanti bambini, gli scout e i giovani, fra cui educatori e ragazzi reduci dalla redditio symboli.

E vi racconto la Messa, ancora con l’eco delle feste degli oratori, con un punto di vista particolare, quello dei brani cantati ed ascoltati, che hanno dentro più di un bel “messaggio ai giovani”, ai bimbi e agli adulti!

Comincio con un “come te”, per le catechiste, gli educatori, i capi – scout, gli educatori ACR: coloro cui è stato dato un mandato, e per cui vale quel “Io non mi tirerò indietro, io non avrò più paura, di dare tutto di me”.

Nel cammino ci sono “i frutti della terra che Tu moltiplicherai”; “una goccia” come ciascun bimbo che ha ricevuto il catechismo ed ogni altro presente che, nelle “mani” degli educatori, “in mano a Te una pioggia diventerà e la terra feconderà”.

Infine un punto di vista particolarissimo, citato da Don Armando: l’astronauta Paolo Nespoli, un giorno aveva confidato che il posto più bello del mondo per lui era il suo oratorio, quello di Verano Brianza.

E per noi, quale potrebbe essere un “bel” posto?
Perché non seguire Nespoli, che in fondo ha provato a vedere ‘dallo spazio?’
Quindi.. vai in oratorio: “vedrai che bello!”

(grazie a Stefano, per questa sua testimonianza)

Potrebbero interessarti anche...