Legare le persone a Cristo

Riportiamo – come da richiesta che in tanti ci avete fatto – il grazie letto da Giulio Piuri durante la S.Messa di saluto per don Fabio, il 31 marzo scorso.

“Per rappresentare tutta intera la Comunità di Regina Pacis ci presentiamo in due a porgerti il saluto: una donna e un uomo, una giovane e un vecchio, la cui media dell’età rappresenta una persona matura.
Mancano solo i bambini, ma Martina interpreterà bene il loro saluto.

Da parte mia desidero salutare calorosamente il prete e l’amico col quale abbiamo condiviso la fede, l’amicizia, la comunione degli ideali, il senso vero della vita, i momenti belli ed esaltanti, come quelli passati in Congo e quelli meno belli e tristi che la vita ci presenta ogni giorno.

Non possiamo nascondere il velo di tristezza che procura la tua partenza, ma invece di recriminare e domandarci il perché di questa decisione improvvisa, dobbiamo ringraziare il Signore per il dono della tua presenza in questi quattro anni, presenza che ha segnato un passaggio importante della nostra Parrocchia, che si è distinta per la sua vivacità nella Comunità Pastorale del Crocifisso Risorto.

Dopo aver ringraziato il Signore per questo grande dono, dobbiamo doverosamente ringraziare anche te per quello che hai fatto, ma soprattutto per quello che sei, sia come sacerdote che come uomo.

In questi anni abbiamo imparato a conoscerti, e per la verità non è stato difficile farlo, perché la tua assoluta disponibilità, la tua affabilità e il tuo sorriso sempre scolpito sul tuo sguardo, ci ha subito rivelato il tuo animo buono, la tua premurosa attenzione verso tutti ed in particolare verso le famiglie e le persone con qualche difficoltà.

Apprezziamo molto la tua generosità vissuta nel silenzio e nel nascondimento.

Forse pochi sanno che, oltre i tuoi impegni parrocchiali nei quali hai sempre privilegiato il dialogo, soprattutto verso i malati, hai fatto il volontario presso la mensa dei bisognosi alla Casa di Marta, hai promosso l’aiuto allo studio per le scuole superiori, hai collaborato a portare a Saronno l’Emporio della Solidarietà sempre alla Casa di Marta e hai seguito attivamente tutta l’attività di questa bella realtà, presente proprio nella nostra parrocchia, divenendo punto di riferimento per quelli che operano nel campo della carità.

In qualità di corresponsabile della Casa di Marta esprimo il rammarico per la perdita di un grande amico collaboratore e vogliamo sperare che, pure a distanza, conservi un rapporto quanto meno di simpatia e di amicizia per non perdere del tutto la tua vicinanza spirituale.

Concludo mettendo in rilievo una sola delle tue tante caratteristiche, che ha fatto di te un prete vero, un sacerdote autentico, perché hai usato le tue doti personali non per legare amicizie alla tua persona, ma le hai spese tutte per portare la gente del nostro quartiere a Cristo, alla Chiesa, alla Comunità.

Questa eredità ci permette e ci prepara ad accogliere Don Luca che ti sostituirà, con grande serenità e speranza, certi della continuità nella fede che ci hai insegnato e consapevoli che le persone possano cambiare, ma Cristo resta sempre lo stesso ieri, oggi, domani.

Ti auguriamo tutto il bene possibile per il proseguo del tuo cammino di sacerdote presso la nuova destinazione e siamo certi che, con l’aiuto del Signore, saprai farti apprezzare dai nuovi parrocchiani.

Accompagniamo con la preghiera questo impegnativo passaggio della tua vita sacerdotale.

Ciao Don Fabio, sei e resterai sempre nel nostro pensiero e nel nostro cuore.”

Giulio

Potrebbero interessarti anche...