In vista delle elezioni politiche ed amministrative del 4 marzo

“Di fronte alla tentazione molto diffusa dell’astensionismo e del disinteresse, è necessario e urgente che l’opera educativa delle comunità cristiane solleciti tutti alla presenza e alla partecipazione attiva e responsabile ai prossimi appuntamenti elettorali.” Questo scrivono i vescovi lombardi.

In questa sezione trovate alcuni documenti utili al discernimento.

Ecco il messaggio del Papa in occasione della visita pastorale dello scorso ottobre a Cesena. Papa Francesco_01 10 2017 a Cesena-Bologna

Alcuni punti essenziali:

  • questa piazza, come tutte le piazze d’Italia, richiama la necessità, per la vita della comunità, della buona politica; non quella asservita alle ambizioni individuali o alla prepotenza di fazioni o centri di interessi. Una politica né serva né padrona, ma amica e collaboratrice; non paurosa o avventata, ma responsabile e quindi coraggiosa e prudente nello stesso tempo;
  • che faccia crescere il coinvolgimento delle persone, la loro progressiva inclusione e partecipazione; che non lasci ai margini alcune categorie; che sappia armonizzare le legittime aspirazioni dei singoli e dei gruppi tenendo il timone ben saldo sull’interesse dell’intera cittadinanza. Questo è il motivo per cui la dottrina sociale della Chiesa la considera una nobile forma di carità.
  • invito ad esigere dai protagonisti della vita pubblica coerenza d’impegno, preparazione, rettitudine morale, capacità d’iniziativa, longanimità, pazienza e forza d’animo nell’affrontare le sfide di oggi, senza pretendere un’impossibile perfezione.

Significativo anche il discorso Papa Francesco 20 10 2017 Pontificia Accademia delle Scienze Sociali,  di cui citiamo alcuni passaggi:

  • Bisogna che l’azione politica sia posta veramente al servizio della persona umana, del bene comune e del rispetto della natura.
  • Dobbiamo chiedere al mercato non solo di essere efficiente nella produzione di ricchezza e nell’assicurare una crescita sostenibile,ma anche di porsi al servizio dello sviluppo umano integrale. (…)
  • Non possiamo sacrificare sull’altare dell’efficienza – il “vitello d’oro” dei nostri tempi – valori fondamentali come la democrazia, la giustizia, la libertà, la famiglia, il creato.

E quanto scrivono sul tema elezioni i Vescovi lombardi Nota_cel_elezioni

  • Le comunità cristiane devono essere non solo voce che chiede e critica, ma piuttosto luogo di formazione per accompagnare le persone alla maturità, quindi anche alla capacità e passione per un impegno politico coerente e generoso.
  • Chiunque sarà chiamato a governare avrà il compito di rafforzare le condizioni per un vivere insieme che rigeneri fiducia e legami tra le persone. Soltanto a questa condizione si potranno affrontare le questioni urgenti che permetteranno di riaccendere una stagione di rinascita.
  • Questo clima di fiducia sarà realizzabile se insieme lavoreremo per salvaguardare dall’erosione dell’individualismo i nessi fondamentali che sostengono la nostra vita comune: la famiglia, i giovani,  le tante forme di povertà, i legami sociali, la regolamentazione della finanza, il dialogo e il sostegno all’imprenditoria.