Il ricordo dei defunti

La meta finale della vita decide tutto il resto. Il giorno che la Chiesa dedica in modo particolare al ricordo dei nostri defunti è occasione per meditare sulla meta e su quello che veramente conta nella nostra vita.

Una cosa sola va oltre la morte: l’amore! Questo resetta tutti i nostri atti.

Nulla può sostituire l’assenza di una persona cara. Non c’è niente da fare.

“Falso dire che Dio riempie il vuoto. Egli non lo riempie affatto, ma lo tiene aperto, aiutandoci a conservare la nostra antica reciproca comunione, sia pure nel dolore. Ma i bei tempi passati e la gratitudine si portano con sé non come una spina, ma come un dono prezioso.

Allora sì che dal passato emanano una gioia e una forza durevoli.” Così scriveva il teologo tedesco Bonhoeffer.

È l’amore che ci riconnette, ai nostri cari e a Dio.

Potrebbero interessarti anche...