Fuoco nel cuore delle nostre comunita’

“Dove sono le nostre intelligenze, dove sono le nostre passioni?

Perché il dibattito tra noi è così stentato? Di cosa abbiamo timore?

Gli spazi che abbiamo sono enormi, ma restano spazi vuoti se non li abitiamo.

E spazi vuoti non sono sufficienti a contenere le tragedie di questa umanità nella quale la misericordia del Signore ci ha posto.

La fede non può essere fumo, ma fuoco nel cuore delle nostre comunità.

Non è questione di numero, ma di luce, lievito e sale: ogni società vive e progredisce se minoranze attive ne animano la vita spirituale e si mettono al servizio di chi nemmeno spera più.”

Nell’attenzione di questi giorni verso le vicende politiche dell’Italia, restiamo convinti che questo sia un tempo in cui “occorre ricostruire la speranza, ricucire il Paese, pacificare la società.

Prendiamo le distanze dal disincanto, dalla prepotenza e dalla sciatteria morale che ci circondano. Prendiamo le distanze dalle nostre stesse paure.

Facciamolo in nome del Vangelo e sempre con il sorriso e a voce bassa.”

(le parti tra virgolette sono tratte dal discorso del presidente della CEI Bassetti ai Vescovi italiani, nel corso dell’Assemblea Generale della CEI 21-24 maggio 2018)