Festa del voto

“O Maria, da te noi abbiamo ricevuto Gesù, nostro Salvatore.
Tu sei la nostra protezione. Tu sei la fiducia dei sofferenti.

O Beata Vergine dei Miracoli, chiediamo la tua materna intercessione presso il Padre, perché guardi con misericordia alla nostra condizione oggi, che siamo nel mezzo di una nuova epidemia virale. Fa’ che questa emergenza porti tutti a una profonda riflessione sul senso della vita e convinca tutti della necessità della solidarietà universale.

Alla intercessione della Beata Vergine dei Miracoli, che già un tempo protesse la città di Saronno dal contagio del male, rinnovando il voto fatto fin dal 1577 dai saronnesi, ancora oggi affidiamo tutti gli ammalati e le loro famiglie.
Affidiamo i membri della nostra società, perché svolgano il proprio compito e rafforzino lo spirito di servizio per il bene di tutti.
Maria, alla tua preghiera affidiamo i medici e gli operatori sanitari in prima linea, gli operatori sociali e gli educatori.

O Beata Vergine dei Miracoli,
chiediamo la tua intercessione perché il Padre nostro benedica la famiglia umana e ci aiuti a dare ciascuno il proprio contributo per combattere e vincere ogni male.

O Beata Vergine dei Miracoli,
porta le nostre preghiere a Dio Padre, Autore della vita, che con Tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, vive in unità con lo Spirito Santo, nei secoli dei secoli.Amen.”

Ecco la preghiera che reciteremo insieme, domenica 29 marzo, alle 17.00. Quest’anno non potremo partecipare alla tradizionale processione a cui seguiva la messa in Santuario, ma potremo sentirci spiritualmente uniti quando, alle 16.45 sentiremo le campane di tutta la città suonare a distesa.

E ci affideremo a Maria, ancora e sempre, perché non ci lasci soli e interceda presso il Figlio.

Qui sotto trovate anche l’Informatore della settimana, che esce ancora in edizione unica.

Potrebbero interessarti anche...