Domenica del cieco nato: vedere la bellezza

È Tommaso ad offrirci oggi la sua riflessione sul Vangelo di questa 4ª domenica di Quaresima.

Se sono amato da qualcuno cosa vedo?
Vedo la bellezza del giorno.
Se non sono amato da nessuno…non vedo niente, se non il mio vuoto.

E quando faccio l’esperienza di essere perdonato, la giornata diventa bellissima.

Se ci mettiamo nella prospettiva del cieco nato…e ci chiediamo cosa sarebbe la vista, scopriamo che la vista è la luce del perdono, che non ci abbatte di fronte al negativo, ma che ci fa affrontare la vita con gioia.
Attenzione: la gioia che intendo non è nell’abbaglio dei miei piaceri.
Nell’abbaglio dei miei piaceri trovo il vuoto.

La felicità non è solitudine.
La felicità è compagnia. Non mi glorio del mio benessere, non serve.

Per rendere bello il giorno devo fare spazio.

All’altro e al vero bene.