Alla voce del “Vedrai che bello!”

Ancora una testimonianza della nostra Norma; i suoi occhi hanno visto una bellezza del costruire, dimensione chiave dell’agire umano. Così ha visto tradursi in esperienza il motto di questo anno oratoriano.

« Vedrai, che bello!» lo si dice di solito ai bambini e ai ragazzi quando si è convinti di proporre a loro un’occasione da non perdere.

E un’occasione da non perdere, per i più piccoli, sono stati i laboratori organizzati da alcune mamme nelle ultime due domeniche; visto il periodo, il tema non poteva che essere quello natalizio.

Ed eccoli lì, attorno al tavolo, armati di matite e cartoncini, forbici e colla, ma soprattutto tanta fantasia, a preparare decorazioni per la casa e addobbi per l’albero.

Ad un certo punto, poi, ti accorgi che, in questo piccolo atelier di lavoretti, si sta diffondendo, un’atmosfera “buona”; ti guardi attorno e vedi:

  • i bambini più grandi, che aiutano i piccoli a destreggiarsi tra i vari taglia e incolla;
  • i genitori, che si regalano quel tempo tanto desiderato e cercato per stare con i propri figli;
  • mamme e papà che aiutano nel riordino e nella pulizia finale, come è normale in ogni famiglia (e l’oratorio cos’è se non una famiglia!).

Cos’altro aggiungere?

Ti aspettiamo nel 2018 per nuovi laboratori creativi … vieni in oratorio …

“Vedrai che bello!”